Nei casi con grave affollamento le estrazioni dei denti permanenti possono rappresentare la corretta terapia. per ottenere un sorriso ideale. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

 Denti inclusi, quando alcuni denti, solitamente i canini, non arrivano in arcata e sono fermi nell’osso. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Malocclusione di III Classe. La mandibola tende a crescere in avanti e i denti anteriori chiudono in maniera “inversa”. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

  Nel morso Crociato posteriore il palato stretto è responsabile di questa malocclusione: l’espansione palatale è la migliore soluzione. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio  

Nel morso profondo, i denti superiori “coprono” troppo quelli inferiori. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

  Nel morso aperto, la lingua o il succhiamento del dito formano uno spazio fra i denti anteriori. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Nel Sorriso gengivale, il bambino durante il sorriso scopre molto il tessuto gengivale superiore. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Diastemi: Presenza di spazi fra gli elementi dentali. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

A causa della malocclusione i pazienti presentano asimmetrie scheletriche: correggere la malocclusione garantisce ai bambini un’ideale estetica dentale e facciale. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Disallineamento – Affollamento, in questo caso i denti sono notevolmente disallineati prima della terapia. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Il palato è stretto e alto: l’espansione migliora i rapporti dentali e la respirazione. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Mandibola retrusa – Malocclusione di II Classe. Il mento è arretrato e il profilo del paziente non è ideale. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Mandibola protrusa – Malocclusione di III Classe. Il mento cresce troppo in avanti e il profilo del paziente non ha una perfetta estetica. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Con la mancanza di spazio per i denti, non c’è spazio per tutti i denti permanenti: è necessario espandere le arcate per avere tutti i denti perfettamente allineati. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Sporgenza dentale superiore – Malocclusione di II Classe. I denti superiori sono sporgenti: il caratteristico aspetto da “coniglietto” altera anche l’intero profilo del bambino. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Trattamento ortodontico perfezionato con una fase chirurgica per pazienti a fine crescita.

Indicata per modificare e bilanciare il profilo è la Chirurgia negli adulti. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Il Succhiamento del dito “abitudine viziata” è a volte responsabile della sporgenza dei denti superiori, del morso aperto e talvolta del morso inverso posteriore. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Alcuni denti permanenti sono assenti – Agenesie dentali: l’ortodontista troverà la migliore occlusione e la migliore estetica nonostante l’agenesia dei denti. Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Filo invisibile incollato “dietro i denti” per mantenerli fermi a fine terapia di Contenzione.

Indicata negli adulti con morso inverso anteriore, la Chirurgia Mandibolare Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

Deglutizione atipica. La lingua si interpone fra i denti quando si ingoia: si forma uno spazio chiamato “morso aperto anteriore” Caso clinico curato dal Dott. Alberto Armenio

© 2015 Dott. Alberto Armenio - P.IVA 05364570720

Contattaci al numero:    080.5016678